[Per l’italiano vedi sotto] Even though Covid is trying to play the Grinch this year and stop Christmas from coming, parents in many sections are doing their best to make sure kids have plenty to celebrate throughout December. We talked with some parents from the Dutch, German and Francophone sections to find out how they’re working together to prove even Covid can’t stop Christmas (and Sinterklaas and Adventskranz and speculoos) from coming this year!

The Dutch Language Section

While the Dutch and Flemish do celebrate Christmas, Sinterklaas (5th Dec. in the Netherlands, 6th Dec. in Belgium) is by far the most important day. For Sinterklaas there is a whole national tradition: every year Sinterklaas makes his arrival in a huge steamboat with all his helpers. Children are there to greet him, and across the country they watch the news to follow his movements around the country. For about two weeks before children put out their shoe by the fireplace, and they fill it with carrots or food for the Sinterklaas’s white horse. The legend goes that the helpers walk over the roofs and listen to the children. If you’ve been good, you’ll get small gifts and pepernoten and speculaas, which are special Sinterklaas cookies, mandarines, chocolate coins and they also typically all get a letter – the initial of their name – in chocolate.

Sinterklaas usually comes to school for a party involving the German and French language sections as well. But unfortunately this year he can’t be here in person – Sinterklaas will make his special appearance on 4th Dec. – online instead! On the night before, kids will have put their shoe out in class like every year and (if they’re good!) will find treats and a chocolate letter. The teachers are in charge of the organization, and they have help from the local Dutch Association. The kids will hand-make gifts to give to each other and write a poem to go with. We get all the treats from the Netherlands – usually that means bringing back about 30kg of pepernoten in by car, but this year everything was delivered – and the parents work together to wrap the chocolate letters, and even this year we’ll make sure every child gets their reward from Sinterklaaus!

Federica Luna, Class Rep P4NB

 

The German Section

Adventszeit (1st-24th Dec.) is the time leading up to Christmas, and it has great significance in Germany. One way we celebrate is with the Adventskalender. Each day from the 1st of December until Christmas Eve children take little presents like sweets and small toys from little bags on a special calendar. This year the parent representatives and teacher are working to put together a celebration unlike any other year.

In our class we’ll be filling our bags with pieces of a magnetic puzzle of the World which will remain in the classroom with our children also in the future and help teach them the different countries.

The Adventskranz is made from pine twigs which are joined together in the shape of a circle and then decorated with four candles, dried apples, or other Christmas decoration material. On each of the Adventssonntage, or the last four Sundays before Christmas, we’ll light an additional candle. Usually we make the Adventskränze in the Protestant church in Caldana and present it to the classes. This year, one of the German parents will receive a kit to individually make and decorate and deliver it to the class.

On the day of Sankt Nikolaus (6th Dec.) parents fill a big bag with sweets to deliver to our children. Usually Santa would be coming in person, but this year he’ll just send his bag and maybe see the children on video.

In Germany we have a great tradition of baking all kinds of Christmas cookies, and usually at school they also bake the famous Ausstecher. In accordance with health and safety guidelines, this year the children won’t make the cookie dough themselves, but they’ll probably be given salt dough and different cookie cutters so they can have fun with those.

Finally, the children usually prepare a Christmas play and to perform for parents at the class Christmas party. This year our P1 teacher Ms. Fournell will make a video or let us watch it live via video conference so we can see the annual Christmas play of our children.

Nothing will be the same as usual, but that won’t stop us from keeping up the Christmas spirit!

Lilly Wunsch & Gabriele Rougieux, Class Reps P1DE

The Francophone Section

In our section, we combine some French and Belgian traditions throughout the month of December. In Belgium, St. Nicolas, patron saint of school children comes around the 6th of December and brings toys and sweets at home. He also leaves some traditional sweets at school and in all group activities (sport, scouts, etc.). We’ve got lots of wonderful sweets: chocolate figurines of Saint Nicolas, speculoos in the form of St. Nicolas, guimauves in the form of the Virgin Mary, nic-nacs, Chokotoff, and always a tangerine.

At the European school we do our best to help our children celebrate these same traditions. Parent reps start bringing St. Nicolas sweets back from Belgium after the Toussaint holiday week, and at the beginning of December we get together to prepare little bags of sweets for the children and their teachers. This year, each parent reps for each class will be preparing their own sacks, mostly made up of sweets we could find locally. We order little St. Nicolases in chocolate from Colombo, a local pâtisserie. Although Belgian children put their shoe out at home, this is something we generally don’t do in the Francophone classroom (unlike the Dutch).

Usually every year there’s a Christmas play or song for the parents and a small potluck party in the classroom – but we haven’t got that far yet in our planning! We’re taking one special day at a time.

Mélenie Weynants, Class Rep P3FR

Non si può fermare il Natale nella Primaria!

Anche se l’emergenza Covid quest’anno sta cercando di giocare al Grinch e impedire che il Natale arrivi, i genitori in molte sezioni stanno facendo del loro meglio per assicurarsi che i bambini abbiano molto da festeggiare per tutto il mese di dicembre. Abbiamo parlato con alcuni genitori delle sezioni olandese, tedesca e francofona per scoprire come stanno lavorando insieme per dimostrare che quest’anno neanche il Covid può fermare il Natale (e Sinterklaas e Adventskranz e speculoos).

La sezione olandese

Mentre noi festeggiamo il Natale, per gli olandesi Sinterklaas (5 dicembre in Olanda, 6 dicembre in Belgio) è di gran lunga il giorno più importante. Per Sinterklaas c’è tutta una tradizione nazionale: ogni anno Sinterklaas fa il suo arrivo con un enorme battello a vapore e con i suoi aiutanti. I bambini sono lì ad accoglierlo, mentre quelli più lontani guardano il telegiornale per seguire i suoi movimenti in giro per il paese. Nelle due settimane precedenti, i bambini lasciano fuori la loro scarpa e la riempiono di carote o di cibo per il cavallo bianco di Sinterklaas. La leggenda narra che gli aiutanti camminino sui tetti e ascoltino i bambini. Se siete stati bravi, riceverete piccoli regali e pepernoten e speculaas (speciali biscotti Sinterklaas), mandarini, monete di cioccolato, e di solito tutti ricevono anche una lettera – l’iniziale del loro nome – fatta di cioccolato.

Sinterklaas di solito viene a scuola per una festa che coinvolge anche le sezioni tedesca e francofona. Purtroppo quest’anno non potrà essere qui di persona – ma farà la sua speciale apparizione online il 4 dicembre! La sera prima i ragazzi appenderanno la scarpa in classe come ogni anno e (se sono stati bravi!) troveranno dolcetti e una lettera di cioccolata. Gli insegnanti sono incaricati dell’organizzazione e hanno l’aiuto dell’Associazione Olandese locale. I bambini faranno a mano dei lavoretti da regalarsi a vicenda e scriveranno una poesia di accompagnamento. Noi prendiamo tutti i dolcetti nei Paesi Bassi – di solito questo significa riportare circa 30 kg di pepernoten in auto, ma quest’anno è stato tutto consegnato – e i genitori stanno lavorando insieme per incartare le lettere di cioccolata. Anche quest’anno faremo in modo che ogni bambino riceva la sua ricompensa da Sinterklaaus!

Federica Luna, rappresentante di classe P4NB

 

La sezione tedesca

L’Adventszeit (1- 24 dicembre) è il periodo che precede il Natale e ha un grande significato in Germania. Un modo per festeggiare è con l’Adventskalender. Ogni giorno, dal 1° dicembre fino alla vigilia di Natale, i bambini prendono dei regalini – come dolcetti e piccoli giocattoli – da caselle di uno speciale calendario. Quest’anno i rappresentanti dei genitori e l’insegnante stanno lavorando per organizzare una festa come mai fatta prima.

Nella nostra classe riempiremo le nostre borse con i pezzi di un puzzle magnetico del Mondo, che rimarrà in classe con i nostri bambini anche in futuro e che aiuterà ad insegnare loro i diversi paesi.

L’Adventskranz è fatto di ramoscelli di pino che vengono uniti insieme a forma di cerchio e poi decorati con quattro candele, mele secche o altro materiale per decorazioni natalizie. In ognuna delle Adventssonntage, o nelle ultime quattro domeniche prima di Natale, accenderemo una di queste candele. Di solito prepariamo l’Adventskränze nella chiesa protestante di Caldana e lo presentiamo alle classi. Quest’anno uno dei genitori tedeschi riceverà un kit da realizzare, decorare e consegnare alla classe.

Il giorno di San Nicola (6 dicembre) i genitori riempiono una grande borsa con i dolci da consegnare ai nostri bambini. Di solito Babbo Natale viene di persona, ma quest’anno manderà la sua borsa e magari vedrà i bambini in video.

In Germania abbiamo una grande tradizione nella preparazione di tutti i tipi di biscotti di Natale, e di solito a scuola cucinano anche il famoso Ausstecher. In conformità con le linee guida per la salute e la sicurezza, quest’anno i bambini non prepareranno da soli l’impasto per i biscotti, ma probabilmente riceveranno pasta di sale e diverse formine per biscotti in modo da potersi divertire con quelli.

Infine, i bambini di solito preparano una recita di Natale e si esibiscono per i genitori alla festa di Natale della classe. Quest’anno la nostra insegnante di P1, la signora Fournell, farà un video o ce lo farà vedere in diretta tramite videoconferenza, così potremo vedere la recita di Natale annuale dei nostri bambini.

Niente sarà come al solito, ma questo non ci impedirà di mantenere lo spirito natalizio!

Lilly Wunsch & Gabriele Rougieux, rappresentanti di classe P1DE

 

La sezione francofona

Nella nostra sezione uniamo alcune tradizioni francesi e belghe per tutto il mese di dicembre. In Belgio, San Nicola, patrono dei bambini in età scolare, viene verso il 6 dicembre e porta a casa giocattoli e dolciumi. Lascia anche alcuni dolci tradizionali a scuola e dove si svolgono le attività di gruppo (sport, scout, ecc.). Abbiamo un sacco di dolci meravigliosi: figurine di cioccolato di San Nicola, speculoos a forma di San Nicola, guimauves a forma di Vergine Maria, nic-nacs, Chokotoff, e sempre un mandarino.

Nella scuola europea facciamo del nostro meglio per aiutare i nostri figli a celebrare queste stesse tradizioni. I rappresentanti dei genitori cominciano a portare i dolci di San Nicola dal Belgio dopo la settimana di vacanza di Ognissanti, e all’inizio di dicembre ci riuniamo per preparare dei sacchetti di dolci per i bambini e i loro insegnanti. Quest’anno, ogni rappresentante dei genitori preparerà i sacchetti per la propria classe, per lo più riempiti con dolci che potremo trovare localmente. Ordiniamo i piccoli San Nicola di cioccolato da Colombo, una pasticceria locale. Anche se i bambini belgi appendono la loro scarpa in casa, in genere non lo facciamo nella classe francofona (a differenza degli olandesi).

Di solito ogni anno c’è una recita o una canzone di Natale per i genitori e una piccola festa in classe – ma non siamo ancora arrivati a questo punto nella nostra pianificazione! Va bene affrontare un giorno speciale alla volta.

Mélenie Weynants, rappresentante di classe P3FR