Regolamento Elettorale – Scuola Europea Varese

(approvato nell’Assemblea Generale del 19 Giugno 2013)

ART 1

Tutte le persone (genitori o tutori) con uno o più figli che frequentano la Scuola europea di Varese possono essere eletti nell’Associazione Genitori, a condizione che siano in regola con il pagamento della quota associativa per l’anno scolastico in corso.

 

ART 2

Il Consiglio direttivo comprende 5 sezioni linguistiche (EN, IT, FB, NB, DE) ciascuna con 2 rappresentanti con L1 quella della sezione, 5 rappresentanti SWALS (i.e. con L1 senza sezione) e 5 membri senza vincoli di appartenenza scelti tra i più votati dei non eletti. Il consiglio è quindi composto da 20 Consiglieri.

I membri sono eletti per 2 anni. Per quanto non contemplato vale quanto previsto dall’art. 16 dello statuto.

 

ART 3

Le elezioni hanno luogo ogni anno per circa metà dei membri, al fine di assicurare continuità al Consiglio.

 

ART 4

Le candidature vanno presentate all’Ufficio elettorale per iscritto entro la data indicata sul modulo fornito dall’Associazione genitori.  Ogni candidato indicherà la sezione per cui si candida (EN, IT, FB, NB, DE) e la lingua 1 (L1= lingua scelta per il/i figlio/figli).

 

ART 5

L’Ufficio elettorale è composto da 3 membri che non siano candidati; uno di essi sarà il Presidente responsabile della votazione. Essi saranno nominati dal Consiglio direttivo uscente.

 

ART 6

Tutti i candidati sono elencati sulla scheda (cartacea o elettronica conformemente alla procedura di voto decisa ai sensi dell’Art. 15 dello Statuto dell’Associazione dei genitori degli allievi della Scuola europea di Varese). Detti candidati sono suddivisi per sezione di appartenenza il cui ordine sarà tirato a sorte mentre i nomi saranno in ordine alfabetico. Ogni elettore può esprimere al massimo 5 voti, pena l’annullamento della scheda ( o del voto espresso secondo la procedura elettronica), contrassegnando i candidati in modo inequivocabile.

 

ART 7

Sono eletti prima i 10 rappresentanti delle 5 sezioni linguistiche. In caso di mancanza di rappresentanti delle sezione linguistiche con L1 quella della sezione, può essere eletto uno con L1 diversa da quella della sezione, ma appartenente alla sezione stessa.

Poi sono eletti i 5 rappresentanti SWALS per sezione che hanno ottenuto il maggior numero di voti.

Per i 5 rappresentanti SWALS, questi saranno di lingue diverse (riferito sempre alla L1 dei figli) se disponibili.

Per i 5 rappresentanti senza vincolo di appartenenza sono eletti, tra tutti i candidati non eletti, i 5 candidati con il maggior numero di voti. Per quanto non contemplato vale quanto previsto dall’art. 16 dello statuto.

 

ART 8

In caso di voto per posta, le votazioni iniziano per posta almeno 15 giorni prima della data fissata per la successiva assemblea generale e terminano durante tale Assemblea generale, dove gli ultimi voti possono essere depositati, come stabilito nell’articolo 15 dello statuto.

In caso di voto elettronico, l’Ufficio elettorale fissa la data e l’ora di inizio delle operazioni di voto. Il termine delle stesse operazioni di voto coincide con la data e l’ora fissati per l’inizio dell’Assemblea generale in prima convocazione.

Le predette operazioni di voto devono in o
gni caso restare aperte per una durata di almeno 15 giorni di calendario prima della data dell”Assemblea generale.

 

ART 9

In caso di voto c.d. “per posta”, lo spoglio delle schede avviene pubblicamente durante l’Assemblea generale e i risultati sono resi noti nell’ambito della stessa assemblea.

In caso di voto elettronico i risultati sono comunicati dall’Ufficio elettorale alla Presidenza del Consiglio direttivo, nel relativo punto dell’o.d.g.dell’assemblea  e sono resi noti nell’ambito della stessa assemblea.

 

ART 10

Eventuali reclami vanno presentati per iscritto all’Ufficio elettorale entro 2 giorni scolastici dalla pubblicazione dei risultati.  L’Ufficio elettorale convalida i risultati dopo aver deciso sugli eventuali reclami entro 3 giorni scolastici dalla chiusura delle urne.

Elezioni News